Si ricorda che è terminato il periodo transitorio previsto dal  D.p.g.r della Regione Toscana  n. 51/R del 2015. Quest’ultimo, modificato dal Regolamento 61/R del 2016, ha istituito l’obbligo di installazione e manutenzione di idonei dispositivi per la misurazione dei prelievi e delle restituzioni di acqua pubblica e gli obblighi di comunicazione delle misurazioni.

Restano esenti da questi obblighi i punti di prelievo effettuati da un unico utente, anche attraverso più opere di captazione, che non superino il limite di 15.000 ( 15 mila) metri cubi annui complessivi all’interno del medesimo corpo idrico a meno che non ci si trovi in presenza di “corpi idrici in situazione di criticità”.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti contattare il nostro ufficio.